Diocesi: Venezia, il patriarca Moraglia inaugura una casa d’accoglienza femminile intitolata a Santa Giuseppina Bakhita

Il patriarca Moraglia e Caritas veneziana inaugureranno a Sant’Elena la nuova casa d’accoglienza femminile intitolata a santa Giuseppina Bakhita. La cerimonia si svolgerà oggi pomeriggio, alle 16.45. “Casa Bakhita” sarà destinata all’accoglienza femminile per alcuni periodi. Oltre a donne che arriveranno in autonomia nei centri d’ascolto Caritas perché in difficoltà, la struttura ospiterà, in emergenza, donne vittime di violenza inviate dalle forze dell’ordine e donne segnalate dalle strutture ospedaliere con problematiche sanitarie non gravi. Subito dopo il taglio del nastro, sempre negli stessi locali di Sant’Elena, il patriarca terrà un incontro, una breve “lectio”, con gli operatori della carità per accompagnare anche con un tempo di preghiera comunitaria il momento dell’inaugurazione. Alle 18, poi, mons. Moraglia si recherà a salutare gli ospiti della mensa e casa d’accoglienza San Giuseppe alla Tana, sempre nel sestiere veneziano di Castello.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia