Scuola: bonus 500 euro docenti 2019/20, invariato l’elenco di cosa si può acquistare. Cumulabile con eventuali somme residue anno precedente

Il  bonus 500 euro per l’anno scolastico 2019/20 previsto per la formazione e l’auto-aggiornamento dei docenti di ruolo (e del personale educativo se destinatario di sentenza) è stato accredito da circa un mese. I docenti, muniti di codice Spid, devono iscriversi alla piattaforma http://cartadeldocente.istruzione.it/. Il bonus dell’anno scolastico 2019/20 – informa il Miur – è cumulabile con eventuali somme residue dell’anno precedente e sarà spendibile fino al 31 agosto 2021. Gli insegnanti potranno utilizzare i buoni per l’acquisto di libri e di testi, anche in formato digitale; l’acquisto di pubblicazioni e di riviste utili all’aggiornamento professionale; l’acquisto di hardware e software, tra cui personal computer, computer portatili o notebook, computer palmari, tablet; l’iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali, svolti da enti accreditati presso il ministero dell’Istruzione; l’iscrizione a corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, inerenti al profilo professionale. E ancora: l’acquisto di biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche; l’acquisto di biglietti di musei, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo; iniziative coerenti con le attività individuate nell’ambito del piano triennale dell’offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo