Ricerca: Eit punta i riflettori sulle industrie culturali e creative europee. A Budapest il forum Innovait

(Bruxelles) Si svolge nel pomeriggio di oggi a Budapest, Ungheria, Innovait, il forum annuale dedicato all’innovazione dell’Eit (European Institute of Innovation and Technology, https://eit.europa.eu/), che punta alla valorizzazione delle industrie culturali e creative europee. “Gli innovatori – spiegano all’Eit – si uniscono a imprenditori, investitori e dirigenti politici per affrontare le sfide della società e creare posti di lavoro in Europa”. Durante l’incontro saranno presentati i progetti per l’avvio di una nuova “Comunità della conoscenza e dell’innovazione”. “Garantendo nuove opportunità a 12,5 milioni di europei impiegati nel settore delle industrie culturali e creative nell’Ue, la nuova Comunità della conoscenza dell’Eit rivestirà un ruolo centrale per dare impulso all’innovazione nei settori delle industrie culturali”. A Budapest sono riuniti 400 partecipanti provenienti dai settori dell’innovazione, del commercio, della ricerca e dell’istruzione, oltre ai responsabili politici. Le discussioni verteranno sul ruolo chiave dell’Eit nel promuovere l’innovazione in tutta Europa. La conferenza ad alto livello ha luogo con la partecipazione di Tibor Navracsics, commissario europeo per l’istruzione, il quale afferma: “L’istruzione e la creatività sono di importanza vitale per garantire in futuro un’Europa resiliente, competitiva e coesa. Sono del parere che concentrarsi sulle persone, sulle loro idee e aspirazioni, possa contribuire anche al pieno successo della nuova Comunità della conoscenza e dell’innovazione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo