Coronavirus Covid-19: Anelli (Fnomceo), “prudenza e responsabilità per evitare nuovo lockdown. In autunno fare vaccino antinfluenzale”

Un nuovo appello alla prudenza e alla responsabilità, alla prevenzione e al rispetto delle regole: igiene delle mani, distanziamento sociale, uso della mascherina. E alla vaccinazione antinfluenzale per tutti, soprattutto per la popolazione più a rischio, per evitare il sovraffollamento degli ospedali in una stagione, quella più fredda, in cui non è esclusa una seconda ondata di Covid-19. A lanciarlo è Filippo Anelli, presidente della Fnomceo.
“Bisogna continuare ad avere un atteggiamento di prudenza ma anche di grande responsabilità, così come gli italiani hanno fatto nel periodo del lockdown”, prosegue Anelli, secondo il quale “ora si tratta di fare prevenzione, cioè di evitare che nuovi focolai si diffondano sempre più”. “Vi è una forte preoccupazione che in autunno vi sia una seconda ondata – prosegue Anelli -. Dobbiamo essere bravi a convivere con il virus. Non dobbiamo raggiungere più il livello del lockdown, che metterebbe in crisi ancora di più la nostra economia ma soprattutto i nostri rapporti sociali. Per raggiungere questo obiettivo, abbiamo necessità di diventare sempre più prudenti e responsabili”.
E anche “la scommessa di tornare a scuola” si può vincere senza grandi difficoltà “solo se sapremo tutti insieme educare i nostri figli, insegnare loro le regole fondamentali dell’igiene, del distanziamento sociale”.  Per quanto riguarda la stagione invernale, il presidente Fnomceo invita la popolazione, “soprattutto quella a rischio”, a fare il vaccino antinfluenzale “perché ridurre il numero delle infezioni da malattie respiratorie significa naturalmente preservare gli ospedali da un sovraffollamento e soprattutto riservare le cure a chi ne ha veramente bisogno”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano