Notizie Sir del giorno: udienza Papa, coronavirus, stanziamenti Cei, Pasqua, abusi in Giappone, Notre-Dame

Papa Francesco: udienza, “la Pasqua ci dice che tutto andrà bene”. Nella messa a Santa Marta prega perché “il Signore converta i mafiosi e gli usurai”

“La Pasqua ci dice che Dio può volgere tutto in bene. Che con Lui possiamo davvero confidare che tutto andrà bene”. A garantirlo è stato il Papa, nella catechesi dell’udienza di oggi, trasmessa in streaming dalla biblioteca privata del Palazzo apostolico e dedicata alla Passione di Cristo, in tempi di coronavirus. “E questa non è un’illusione – ha precisato a braccio – perché la morte e la risurrezione di Gesù non sono illusione, sono state una verità. Ecco perché il mattino di Pasqua ci viene detto: ‘Non abbiate paura!’. E le angoscianti domande sul male non svaniscono di colpo, ma trovano nel Risorto il fondamento solido che ci permette di non naufragare”. (clicca qui)
All’inizio della messa che in precedenza aveva presieduto a Santa Marta, Francesco ha invitato a pregare “per la gente che in questo tempo di pandemia fa commercio con i bisognosi: approfittano della necessità degli altri e li vendono: i mafiosi, gli usurai e tanti. Che il Signore tocchi il loro cuore e li converta”. (clicca qui)

Coronavirus Covid-19: Cei, stanziamento straordinario di 200 milioni di euro per contribuire a far fronte alle conseguenze sanitarie, economiche e sociali

200 milioni di euro per contribuire a far fronte alle conseguenze sanitarie, economiche e sociali provocate dal Covid-19. È l’aiuto straordinario della Chiesa italiana per sostenere persone e famiglie in situazioni di povertà o di necessità, enti e associazioni che operano per il superamento dell’emergenza provocata dalla pandemia, enti ecclesiastici in situazioni di difficoltà. Ruota attorno a queste destinazioni la somma stanziata dalla Presidenza della Cei, sentite tutte le Conferenze episcopali regionali. I fondi provengono dall’otto per mille che i cittadini destinano alla Chiesa Cattolica e sono recuperati dalla finalità a cui erano stati destinati, essenzialmente l’edilizia di culto. Di questi, 156 milioni sono ora ripartiti, in modo proporzionale, fra tutte le diocesi. L’erogazione avverrà entro fine aprile e impegna a un utilizzo di tali risorse entro il 31 dicembre 2020 (clicca qui)

Coronavirus Covid-19: Conte a Vatican News, “capisco il rammarico per una Pasqua diversa”. “Grati ai vescovi italiani per come hanno accolto le misure restrittive”

“Siamo consapevoli del grande sacrificio che stiamo chiedendo ai fedeli e ai pastori, costretti a celebrare sine populo i riti della Settimana Santa” e “capisco il rammarico che l’intera comunità di fedeli prova nel vivere una Pasqua diversa, lontani dal calore e dall’affetto dei propri cari, impossibilitati a partecipare alle celebrazioni del Triduo, culmine e centro dell’anno liturgico, a cui il nostro popolo è così legato”. Così il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, in un’intervista all’Osservatore Romano e a Vatican News. Il premier sottolinea: “Il Governo, che ha costantemente e doverosamente informato la Conferenza episcopale italiana in ogni più delicato passaggio, è grato per il senso di responsabilità con il quale i vescovi italiani, sotto la guida del card. Bassetti, hanno accolto queste misure, nella consapevolezza dei beni supremi coinvolti in questo momento così drammatico per la comunità nazionale”. “Ma sono fiducioso”, afferma Conte: “Dobbiamo augurarci che da questa rinuncia possa nascere una stagione feconda, di cui potremo presto raccogliere i frutti, anche sul piano spirituale”. (clicca qui)

Coronavirus Covid-19: Ue, 15 miliardi per i Paesi partner. Von der Leyen, “pandemia non conosce frontiere”

“Il virus non conosce frontiere. Questa sfida mondiale esige una solida cooperazione internazionale”. Lo afferma la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, presentando “i piani per una risposta energica e mirata dell’Ue a sostegno degli sforzi compiuti dai Paesi partner per affrontare la pandemia di coronavirus”. In pratica, l’Ue riorienta fondi per 15,6 miliardi di euro, in parte per rispondere alle urgenze della pandemia e per altra parte per interventi che dovrebbero mitigarne le ricadute economiche e sociali nei Balcani e in vari Paesi di Africa, Asia, Caraibi. “L’azione collettiva dell’Ue – spiega una nota diffusa a Bruxelles – sarà finalizzata a gestire la crisi sanitaria immediata e a soddisfare le esigenze umanitarie che ne derivano, rafforzando i sistemi sanitari, idrici e igienico-sanitari dei Paesi partner, potenziando le loro capacità di ricerca e preparazione affinché possano reagire alla pandemia e mitigando l’impatto socioeconomico”. (clicca qui)

Pasqua 2020: card. Hollerich (Comece) e rev. Krieger (Cec), “festeggiamo la vittoria sulla morte in Cristo in un tempo in cui lottiamo con la pandemia”

“I cristiani si preparano a commemorare la passione e morte di Cristo, a celebrare la sua risurrezione nella gloria in un modo completamente nuovo. Questa Pasqua i credenti non avranno la possibilità di ritrovarsi per pregare e cantare, riunirsi per rimanere in silenzio di fronte a Dio, ascoltare la sua Parola, incontrarsi per condividere il pane e il calice”. Un messaggio pasquale congiunto viene diffuso oggi dal card. Jean-Claude Hollerich, arcivescovo del Lussemburgo e presidente Comece (Commissione degli episcopati dell’Unione europea), e dal rev. Christian Krieger, presidente della Cec (Conferenza delle Chiese europee). “Quest’anno festeggiamo la vittoria sulla morte in Cristo in un tempo in cui il mondo sta lottando con la pandemia del Covid-19, che sta devastando il mondo, causando lutto e sofferenza tra tutti i popoli”, affermano. “Confinati nelle nostre case o in auto-isolamento volontario, quest’anno i credenti celebreranno la vittoria della vita sperando di sconfiggere la morte”. (clicca qui)

Giappone: Conferenza episcopale, “Studio sugli abusi sessuali su minori da parte di religiosi e sacerdoti”. “Chiediamo perdono alle vittime”

“È dal 2002 che i vescovi indagano sugli abusi sessuali da parte del clero e dei religiosi in Giappone. A causa della difficoltà nel comprendere la situazione e nei metodi di indagine, questo rapporto è uscito molto in ritardo, e ora abbiamo deciso di pubblicare i risultati”. Così scrive l’arcivescovo di Nagasaki Mitsuaki Takami, presidente della Conferenza episcopale del Giappone, in una lettera (datata 13 marzo, ma pubblicata ieri sul sito in inglese dei vescovi nipponici) che accompagna la pubblicazione di uno “Studio sugli abusi sessuali su minori da parte di religiosi e sacerdoti” del 2019. “Vogliamo cogliere questa opportunità per chiedere perdono alle vittime e a tutte le persone coinvolte”, si legge ancora nella lettera che promette si “continuerà a lavorare per comprendere appieno la realtà” e si farà “il meglio per impedire che queste cose avvengano di nuovo”. Sulla base di quanto riportato dalle 16 diocesi, le 40 comunità religiose maschili e 55 femminili che compongono la Chiesa cattolica in Giappone sono sedici le accuse di abusi sessuali su minori compiute da componenti del clero o degli ordini religiosi. “Abbiamo chiesto nuove indagini su molti casi” anche se “in alcuni è difficile perché il presunto abuso si è verificato molto tempo fa”, si legge nel documento. (clicca qui)

Incendio a Notre Dame: ad un anno dal disastro, l’arcidiocesi di Parigi presenta il resoconto delle offerte. Raccolti 55,8 milioni di euro da 56mila donatori

Ad un anno dall’incendio che distrusse la cattedrale di Notre Dame, il 15 aprile 2019, l’arcidiocesi di Parigi ha presentato in conferenza stampa il resoconto delle donazioni ricevute fino ad oggi per il restauro e la conservazione e confluite nel “Fondo cattedrale di Parigi”. Nel corso del 2019 e nel primo trimestre del 2020, sono stati raccolti 55,8 milioni di euro. Dietro questi importi, ci sono 56mila individui, aziende, comunità e fondazioni. Dalla tabella emerge che i primi donatori sono stati ovviamente i francesi con una raccolta pari a 48,1 milioni di euro inviati alla Fondazione. Sono seguiti da donatori dell’America del Nord con 1,2 milioni di euro di donazioni. Dal mondo sono arrivati un totale di 2,9 milioni di euro. (clicca qui)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano